STRADARIO, Una normale giornata sulle strade della mia città

 

Ci sono state un po’ di cose nelle ultime settimane. Ho voluto intenzionalmente lasciare passare un po’ di tempo e scrivere di argomenti impersonali, è un ottima soluzione scrivere di altro da sè, sposta l’equilibrio dal mare ai monti e tu sembri diverso. 
Invece sei sempre il solito scemo con i tuoi pesi di sempre. Io comunque sono uno che si appassiona per indole e scrive di fretta perchè vorrebbe aver inventato il blog totale. 
Non l’ho inventato d’accordo! Ma ci sono vicino. 

Quello che è successo 4 giorni fa è molto più importante e devastante della partita di ieri e ha fatto danni più gravi di quelli della Lega in Italia. Altrochè. 
Sono uscito alle 7 e 30 e già c’era un soddisfacente casino per strada, il fatto è che sto casino c’è sempre, i tempi morti per il traffico cittadino sono solo fra le 24 e le 6 e 50 del mattino, ma è possibile? 
Dopo i primi 10 minuti divento leghista…ma andate a lavorare terroni! Sempre in giro. A lavorare cazzo. Ed io? Io sto andando a lavorare minchia e sono in strada e in macchina io. Comunque siamo in troppi ( questo è il momento della pulizia etnica) è necessario fare un bel repulisti, sfrondare, tagliare gli accessi alla macchina almeno del 50 % e lasciare me fra gli eletti è ovvio. 
Una clio bianca passa col rosso, freno e per un pelo quello dietro non mi tampona, normale. 
Cento metri più avanti.. viale vitt. Veneto che è largo ma diventa un budello perche le macchine sono piazzate in doppia fila da entrambi i lati, normale. 
Una 147 che è alla mia sinistra si ricorda di girare in via D’Annunzio all’improvviso e mi taglia la strada, 
però fra sto stronzo e me si infila contemporaneamente il motorino senza casco ma con gran fretta. 
Non succede niente, che culo:
la 147 svolta, il motorino schizza dritto per i fatti suoi e io continuo attraversando l’incrocio col quasi rosso. 
Ritirare le patenti al 60 % dei catanesi questo bisogna fare, criminali incoscienti… guarda la signora come si sposta dal doppio parcheggio senza freccia, assassina…
Giro in via Milano che forse trovo meno traffico. 
Giro, stesso bordello… ma io a piazza Corsica devo arrivarci lo stesso… 
Ci sono arrivato, 50 metri di senso vietato, ma ci sono, 
parcheggio, ultimo problema, qui ci dovrebbe essere una traversa ( conosco bene la zona, ci abita la madre di Giulia) con un angolo sconosciuto dove…. 

Cè la sua macchina parcheggiata!

E’ la sua conosco a memoria la targa. Allora è tornata e non mi ha cercato, Forse la mamà sta male, forse c’è qualche altro problema. Giulia è qui e io non lo sapevo. Perchè poi avrei dovuto saperlo, sono out da mesi ormai, fuori dalla storia forse lei sì, io forse no. Non mi ha chiamato nemmeno per un saluto per non farmi male, per non farsi male, perchè non gliene frega più niente o perchè gli importa troppo. 
E’ arrivata in aereo? No in auto, la sua Stilo è qui, non ha mai amato giudare e si è fatta Roma Catania in auto?
L’ha accompagnata qualcuno è sicuro, e adesso lo presenta in casa. 
Ma a Enzo cosa gliene frega? Enzo è out, ci siamo lasciati siamo adulti e ci siamo lasciati, non poteva durare, non è durata. 
Ma che Giulia sia qui così mi destabilizza, mi fa star male, mi fa pensare a tutto un mondo che avevo stipato dentro un cassetto…. 
– Scusi, si sente male? – Chi è questo, chi vvoli? 
– Sta male?
– Chi io? No, perchè? E lo guardo strano
– Sintissi, è mezzora che suono e lei non si muove. Sta intralciando la strada, che dobbiamo fare?
Arrivano altri e mi guardano ed io metto la prima e me ne vado. Come un ladro braccato, un animale ferito che non sa che dire e che non cerca neppure pietà, me ne vado. 
Ma Giulia c’è ancora, in qualche modo c’è ancora ed io non so conviverci. Guardo nello specchietto: il campanello di gente che si era formato dietro a me discute ancora.

Annunci

Commenti riaperti con moderazione.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...